Posts tagged "vegano"

Dialogo tra un Vegano Integralista ed un Onnivoro Moderato

17 Giugno 2016 Considerazioni dal mondo vegan

Breve dialogo tra un Vegano Integralista ed un Onnivoro Moderato

V.I.: Guarda che è da oltre 20 anni che la scienza medica ha compreso che mangiare carne e derivati animali ci fa male.

O.M.: Non sono d’accordo. L’uomo è onnivoro, ha da sempre mangiato carne, anzi, è grazie al suo consumo che ha sviluppato la sua superiorità sulle altre specie viventi.

V.I.: Mi dispiace contraddirti ma se ti informi puoi scoprire che studi di anatomia comparata e di morfologia funzionale comparata dimostrano, oltre ogni ragionevole dubbio che l’uomo, come le altre specie antropomorfe, è frugivoro-vegano.

O.M.: E allora come mai in passato si moriva anche a 20 anni proprio a causa della mal nutrizione.

V.I.: Hai perfettamente ragione. Le comunità umane insediatesi in latitudini poco temperate, nelle stagioni fredde soffrivano di enormi carenze di cibi freschi e ricorrevano all’adattamento carneo proprio per sopravvivere, sebbene pagassero un prezzo salatissimo come una precoce dipartita. Tuttavia, più scendiamo in aree calde più abbiamo riscontri che le colonie umane consumatrici di cibi prevalentemente vegetali vivevano oltre i 60 anni.

O.M.: Però, con tutto il rispetto, a me non piace questo vostro proselitismo. Siete peggio di quei religiosi che vogliono imporre il loro credo. Insomma, vorrei che mi si lasciasse in pace di compiere le scelte in totale libertà.

V.I.: Se tu avessi certezza che mangiare carne e suoi derivati ti fa ammalare fino a cagionarti la morte e che dunque il perverso modello di sfruttamento di animali, suolo, risorse idriche unitamente all’inquinamento non hanno più nemmeno la giustificazione dell’inevitabilità dei fini nutrizionali, diresti che la scelta di mangiare carne è solo una questione di libera scelta? O non si tratta forse di automatismi indotti dal modello consumistico al quale non sai sottrarti e che, in totale irresponsabilità e con concetti astratti difendi la tua libertà di fare come stupidamente ti pare fosse anche mandare tutto all’aria a partire proprio dalla tua salute?
E sarei io l’integralista che va in giro a fare proselitismo?

Lettera di un vegano a chi ancora non lo è

25 Maggio 2016 Considerazioni dal mondo vegan

Lettera di un vegano a chi ancora non lo è

Abbiamo tutti la consapevolezza, oltre che la percezione, che le cose del mondo non girano tutte per il verso giusto.
Anche nel nostro opulento occidente, nel nostro “piccolo” quotidiano, in special modo quando la sera posiamo il capo sul cuscino, avvertiamo la stanchezza per esserci adoperati per qualcosa che poco ha avuto a che fare con la ricerca della felicità.

Tempi contingentati e cadenzati alla stessa maniera ogni giorno, impegni professionali incalzanti che quasi mai ci sembrano avere un fine accrescitivo e che a stento coprono il bisogno economico che la moderna società iper-accelerata ci impone, ci costringono ad una esistenza davvero ambigua.
Un tempo si diceva che la tecnologia ci avrebbe affrancati dal lavoro per lasciarci maggiore tempo da dedicare a noi stessi invece siamo finiti per fare l’opposto allineando i nostri ritmi di vita a quelli di un meccanismo elettronico che sa solo fare, fare e ancora fare fino a che corrente elettrica passa nei suoi circuiti.

Non è per questo che siamo qui.

Ospiti di questo splendido pianeta posto in questo angolo di universo immerso in una vastità fatta di miliardi di miliardi di stelle noi saremmo l’espressione più alta del creato.
Esseri emozionali, sociali, creativi ed autocoscienti saremmo intelligenza incarnata, portatori di amore ed armonia se non ci facessimo schiacciare della paure molto bene architettate da chi muove le fila pur di continuare ad avere “pasti gratis” come sapientemente dice il ricercatore documentarista Pier Giorgio Caria.

Il suprematismo, l’allarmismo, l’efficientismo che ci propugna chi ci sta in testa, che spesso ne sa quanto noi in fatto di significato della vita, non hanno che il bieco scopo di farci vivere a testa bassa ed eseguire i loro dettami.
Vendere e/o produrre più scarpe o smartphone rispetto all’anno precedente, ad esempio, cosa mai c’entra con LA NOSTRA VITA?!

Eppure rincorriamo ogni volta un nuovo inutile traguardo come criceti su di una girandola.

Analogamente, schiavizziamo miliari di altri esseri viventi costringendoli a condizioni infernali al solo scopo di consumarli per la cui proliferazione distruggiamo foreste secolari inquinando aria, terra e mari per poi scoprire che alimentarcene non fa che danneggiare la nostra stessa salute.  COSA MAI C’ENTRA CON LA VITA?
Eppure troppo spesso ascolto commenti sprezzanti nei confronti dei vegani etichettati come degli sciroccati desiderosi di mero protagonismo o peggio come dei fanatici irrispettosi delle libertà altrui quando, alla prova dei fatti, è tutto l’opposto.
Chi ha cambiato alimentazione divenendo vegano ha semplicemente compreso che questo sistema di vita è insostenibile, irresponsabile, folle e non fa che urlarlo come chiunque dotato di buon senso griderebbe “Al Fuoco” di fronte ad un incendio.

Caro lettore, ti chiedo semplicemente di ascoltare il tuo cuore, il tuo buon senso e di non limitarti al sentito dire ma d’informarti.

Il  Vegan Place Festival offre a te e a quanti vorranno coglierla, un’opportunità per conoscere e capire più a fondo il mondo vegano e la scelta vegana.

E poi, cosa più importante, metti in pratica quanto profondamente desideri compiere!

Eventi

  • Non ci sono eventi
  • INSTAGRAM

    La risposta da Instragram non aveva codice 200.

    SEGUICI !

    Archivi

    Send this to a friend