Posts tagged "additivi alimentari"

additivi-alimentari-dannosi

Additivi alimentari pericolosi

15 Gennaio 2016 Considerazioni dal mondo vegan

Ecco per voi 16 degli additivi alimentari più pericolosi:

 

1 . I dolcificanti artificiali – varietà popolari includono l’aspartame e la saccarina, l’aspartame è una neurotossina legata al QI inferiore, tumori cerebrali, sclerosi multipla, fatica cronica e  fibromialgia, la saccarina è legata all’aumento di peso ed ai tumori della vescica.

2 . Bromato di potassio – Aumenta il volume dei prodotti da forno, noto per causare il cancro; anche in piccole quantità può essere pericoloso per l’uomo; vietato in Europa, Canada e Cina.

3 . Olestra – sostituto Grasso ; provoca diarrea e interferisce con la capacità del corpo di assorbire i nutrienti vitali;
vietato nel Regno Unito e in Canada.

4 . Oli vegetali bromurati – Aiuta a conservare il sapore nelle sode, si accumula nel corpo e provoca problemi di memoria e di nervi; vietati in 100 paesi.

5 . Caramello colorante – colorante, a volte fatto con ammoniaca;
classificato come “noto per causare il cancro” in California.

ghiaccioli-e-additivi-alimentari6 . Il glutammato monosodico ( MSG ) – esaltatore di sapidità; legato al mal di testa, nausea ed obesità.

7 . Sciroppo di fruttosio – dolcificante; fonte numero uno di calorie negli Stati Uniti; solleva LDL e contribuisce al diabete.

8 . Parabeni – usati per prevenire lieviti e muffe, possono turbare l’equilibrio ormonale, legato al numero inferiore di spermatozoi, alla produzione di testosterone ed al cancro al seno.


9 . Anidride solforosa
– conservanti; distrugge le vitamine B1 ed E; legata a problemi bronchiali.
L’anidride solforosa e i suoi derivati, vengono impiegati, nonostante la loro elevata tossicità, come additivi in tutti campi alimentari, in particolare l’enologia. Si trova ad esempio in: baccalà, gamberi e conserve, crostacei freschi o congelati, frutta secca, prodotti sott’aceto e sott’olio, marmellate e confetture, aceto, vini, bevande a base di succo di frutta, funghi secchi, uve nel trattamento post raccolta, farine e fiocchi di patate, insalate trattate nei ristoranti con spray per mantenere un aspetto fresco.

10 . Butilidrossianisolo E20( BHA ) e butilidrossitoluolo hydrozyttoluenbiscotti-e-additivi-alimentarie ( BHT )
conservanti;  composti  che una volta all’interno del corpo, provocano il cancro ;
vietati in alcune parti d’Europa e in Giappone.
Il butilidrossianisolo è stato il primo antiossidante sintetico. Questo composto è un insieme di sostanze stabili, insolubili in acqua, alle quali si aggiungono altri additivi antiossidanti, si può trovare in torte, biscotti, derivati di cereali, condimenti, salse e zuppe pronte, dadi, latte in polvere, fiocchi di patate, aromi alimentari, gomme da masticare ecc.
Anche per questo additivo si annoverano opinioni discordanti sul suo grado di tossicità: alcuni studiosi non hanno escluso che il butil-idrossianisolo possa essere cancerogeno o mutageno, mentre altri obiettano questa tesi, sostenendo che le sperimentazioni siano state fatte su ratti e non su esseri umani. Oltre a ciò si pensa, infatti, che il butil idrossianisolo contribuisca anche ad aumentare i livelli di colesterolo ematico e di lipidi nel sangue, e favorisca la formazione di enzimi gastrici nel fegato, alimentando la distruzione di altre sostanze come la vitamina D.

11 . Nitrato di sodio / sodio nitrito – I nitrati e i nitriti sono composti azotati che derivano dalla scomposizione di sostanze organiche. Sono componenti essenziali dei concimi naturali, ma si ottengono per procedimento chimico e vengono utilizzati sia nella produzione dei fertilizzanti utilizzati in agricoltura, che come additivi dall’industria alimentare. Conservanti, altamente cancerogeni che una volta all’interno del corpo, risultano essere particolarmente tossici per il fegato e il pancreas.

12 . Solfito di sodio – Conservante; legato ad asma, mal di testa, problemi respiratori ed eruzioni cutanee.

13 . Olio vegetale parzialmente idrogenato – conservante multiuso e agente di solidificazione, abbassa il colesterolo buono, aumenta il colesterolo cattivo e il rischio di attacco di cuore, ictus e diabete.

14 . Azodicarbonammide – Farina agente sbiancante; legato ad asma, vietato in Australia, nel Regno Unito e in Europa.

coloranti-alimentari-dannosi

15 . Coloranti alimentari – Varietà : Blue # 1 e # 2 , Red # 3 e # 40 e # 6 giallo, legati a problemi comportamentali e basso QI nei bambini.

Blu # 1 (blu brillante) Uno studio non pubblicato ha suggerito la possibilità che Blue 1 provochi tumori ai reni nei topi. È presente in: prodotti da forno, bevande, polveri per dessert, caramelle, cereali, farmaci e altri prodotti.

Blu # 2 (Indigo Carminio) Provoca un incidenza statisticamente significativa di tumori, in particolare gliomi cerebrali, nei ratti maschi. È presente in: bevande colorate, caramelle, cibo per animali, altri prodotti alimentari e farmaci.

Citrus Red # 2 È  tossico per i roditori a livelli modesti e causa tumori della vescica urinaria e di altri organi. È presente in: buccia delle arance della Florida.

Verde # 3 (Fast Verde) Ha causato un aumento significativo dei tumori della vescica e testicoli nei ratti maschi. È presente in: Farmaci, prodotti per la cura personale, prodotti cosmetici, tranne zona occhi, caramelle, bevande, gelati, srossetti-e-additiviorbetti, rossetti.

Rosso # 3 (eritrosina) Riconosciuto nel 1990 dalla FDA come cancerogeno per la tiroide negli animali ed è vietato nei cosmetici e nei farmaci per uso esterno. È presente in: involucri delle caramelle, salsicce, farmaci per via orale, ciliegie al maraschino, prodotti da forno.

Rosso # 40 (Rosso Allura) Questo è il colorante più diffuso e consumato. Può accelerare la comparsa di tumori del sistema immunitario nei topi. È inoltre causa di reazioni di ipersensibilità (allergia) in alcuni consumatori e potrebbe innescare iperattività nei bambini. È presente in: bevande, prodotti da forno, dessert in polvere, caramelle, cereali, alimenti, farmaci e cosmetici.

Giallo # 5 (tartrazina) Provoca reazioni di ipersensibilità a volte gravi e potrebbe causare iperattività e altri effetti comportamentali nei bambini. È presente in: alimenti per animali domestici, diversi prodotti da forno, bevande, polveri da dessert, caramelle, cereali, gelatina per dolci e molti altri alimenti, nonché prodotti farmaceutici e cosmetici.

Giallo # 6 (giallo tramonto) Causa tumori surrenalici negli animali e gravi reazioni di ipersensibilità. È presente in: prodotti da forno colorati, cereali, bevande, polveri da dessert, caramelle, gelatina per dolci, salsicce, cosmetici e farmaci. Varietà: Blue # 1 e # 2 , Red # 3 e # 40 e # 6 giallo , legato a problemi comportamentali, basso QI nei bambini e cancro in studi su animali.

16 . Additivi alimentari indiretti – Sostanze non aggiunte direttamente ai cibi ma che possono finire nei prodotti finali, come plastica ed altri imballaggi che vengono a contatto con alimenti; sostanze nei mangimi animali tra cui pesticidi, antibiotici e metalli pesanti (tra cui l’arsenico) e gli ormoni sintetici iniettati negli animali.

Fonte: ambientebio.it

Eventi

  • Non ci sono eventi
  • INSTAGRAM

    La risposta da Instragram non aveva codice 200.

    SEGUICI !

    Archivi

    Send this to a friend